PARTE 1

Webinar preview

27 MAGGIO 2021

DIRETTA STREAMING

PARTE 2

Evento fisico

RIMINI

6 SETTEMBRE 2021


ALLA SCOPERTA DELLE NUOVE ABITUDINI DI CONSUMO DEGLI ITALIANI


Perché

All’effetto della pandemia sui consumi ortofrutticoli abbiamo dedicato un ampio spazio durante Think Fresh 2020. L’eredità dell’anno del Covid si riflette inevitabilmente anche sul 2021: dopo aver registrato consumi complessivi in crescita, analizzando i numeri si nota un’ortofrutta a due velocità, con categorie molto performanti e altre in sofferenza. Le restrizioni legate alla pandemia continuano e il settore deve adeguare l’offerta a nuovi comportamenti che difficilmente svaniranno nel corso dell’anno; per farlo però è necessario adottare un approccio scientifico, basato sui fatti. In questo contesto Think Fresh vuole fornire agli attori della filiera gli strumenti di conoscenza necessari per progettare azioni ed elaborare strumenti che permettano a frutta e verdura di generare valore.

A chi si rivolge

Per cambiare le cose serve un approccio di filiera, questo ormai si sa. Ma, prima di fare, è sempre bene conoscere il contesto in cui si opera. Think Fresh è rivolto a tutti gli operatori del settore ortofrutticolo, dalle aziende fornitrici di mezzi tecnici, packaging e macchinari, ai produttori e al mondo della distribuzione moderna con le loro marche di prodotto o di gamma, per fornire un quadro aggiornato e dettagliato del mercato dell’ortofrutta. L’obiettivo è quello di aiutare i professionisti dell’ortofrutta sia nelle scelte individuali che in quelle che coinvolgono l’intero sistema, grazie a una ricerca esclusiva curata dal Monitor Ortofrutta di Agroter – unica nel suo genere in Italia – e a una parte convegnistica per discutere le ultime evidenze sull’andamento dei consumi ortofrutticoli.

Cosa contiene

La monografia racchiude le ricerche del Monitor Ortofrutta di Agroter dell’ultimo anno, con tutto ciò che è accaduto ai consumi ortofrutticoli tra la fine del 2020 e il primo semestre 2021. Un’analisi rigorosa, basata sui dati di vendita e sulle testimonianze di manager della GDO e della produzione, per offrire alle aziende un punto di partenza affidabile per programmare le prossime campagne. L’appuntamento offrirà gli elementi utili per affrontare le sfide del mercato, tenendo conto delle strategie di convenienza messe in atto dalle catene distributive e del nuovo ruolo dei canali tradizionali. L’obiettivo è tracciare le linee guida per lo sviluppo dell’ortofrutta dopo l’estate.

    • L’ortofrutta nel vissuto delle famiglie italiane
      Dal 2006 l’osservatorio continuativo più completo in Italia indaga ogni anno quanto percepito dai consumatori sui fondamentali di frutta e verdura, sia in termini di acquisto che di consumo. L’indagine di quest’anno – una Cawi su 3.000 responsabili acquisto, integrata con una Cati su 1000 responsabili acquisto over 55 – approfondirà quali cambiamenti indotti dalla pandemia si sono effettivamente radicati tra gli italiani.
    • Tutte le facce di frutta e verdura: venti regioni a confronto
      Prosegue la più approfondita ricerca mai realizzata lungo lo Stivale: 3.000 responsabili acquisto distribuiti in modo rappresentativo nelle diverse aree del Paese per mettere in luce le peculiarità di frutta e verdura. E cogliere così le diverse sfumature che in Italia ci sono tra un territorio e l’altro, fondamentali per presentare l’offerta ortofrutticola.
    • Il carrello dell’ortofrutta: prodotti, categorie, marche e marchi
      Analisi di dettaglio sulla formazione del valore e sulla sua percezione da parte degli italiani attraverso la rilevazione di idonei indicatori come percezione della qualità, soddisfazione sul prodotto, affidabilità dell’insegna, notorietà e fiducia sulla marca.
    • L’evoluzione dei consumi domestici di frutta e verdura nei diversi canali
      Elaborazioni approfondite su Consumer e Retail Panel, realizzate in partnership con Ismea-Nielsen, per mettere in luce i trend strutturali e le congiunture, con un’attenzione specifica ai mutamenti dettati dal coronavirus, al fine di orientare le scelte degli operatori con elementi misurabili nel tempo.

novità

La convivenza forzata con la pandemia ha portato a un nuovo consumatore di ortofrutta: dai cambiamenti immediati dettati dal lockdown del 2020 c’è stata un’evoluzione, con nuove abitudini che con il passare dei mesi si sono consolidate. La ricerca di Think Fresh 2021 andrà ad approfondire proprio questo nuovo profilo di consumatore e, grazie all’indagine Cati allo scopo realizzata, gli operatori del settore potranno conoscere il sentiment dei responsabili acquisto di ortofrutta. Non solo, ci sarà uno spaccato completo dei consumatori alto spendenti, punto di partenza per un’analisi sulla polarizzazione dei consumi, sulle opportunità che ci sono sul fronte dei prodotti premium e sulla necessità di convenienza.

In Partnership con


Consulta i rapporti precedenti su



Parte 1: Webinar preview

27 Maggio 2021 ore 10:00


Com’è iniziato il 2021 per l’ortofrutta italiana? Difficile dare una risposta univoca: ma al Webinar Preview di Think Fresh 2021 porteremo i dati sulle vendite di frutta e verdura nei primi mesi dell’anno, suddivisi tra i vari canali. Confrontandoli con il consuntivo 2020 e con l’aiuto degli ospiti in studio – esponenti della produzione e della distribuzione moderna – offriremo alle aziende aderenti un punto di partenza affidabile per programmare le campagne 2021 con il solito rigore scientifico, gli aggiornamenti del Monitor Ortofrutta di Agroter e le esperienze di manager e imprenditori.
L’appuntamento in Live Streaming offrirà gli elementi utili per affrontare le sfide del mercato, tenendo conto delle strategie di convenienza messe in atto dalle catene distributive e del nuovo ruolo dei canali tradizionali. L’obiettivo è tracciare le linee guida per lo sviluppo dell’ortofrutta nella seconda parte dell’anno.

Diretta streaming 27 maggio a partire dalle ore 10:00


Parte 2: Workshop fisico
“La filiera si incontra”
Rimini, 6 settembre 2021
a partire dalle 17:00


Il 2021 sarà l’anno della fine della pandemia ma non torneremo alla vita di prima: alcuni cambiamenti sono li per restare. L’anno del coronavirus ha lasciato il segno e ha provocato nei consumatori modifiche di abitudini che cambieranno il mercato in modo permanente e a cui il nostro settore deve dare risposte adeguate. Da un lato, una fetta importante di consumatori si ritrova suo malgrado con un potere d’acquisto inferiore ma ha il diritto di accedere a prodotti smart, che diano il giusto valore contenendo il prezzo. Non cheap, semplicemente economici e di bassa qualità, ma convenienti e gradevoli dal punto di vista organolettico. Dall’altro lato c’è una parte di popolazione che, più di prima, ricerca prodotti di alta gamma: trovare l’equilibrio tra queste due esigenze sarà la chiave di volta per lo sviluppo del mercato.
Un mercato in cui ha ritrovato forza il claim salutistico e che l’ortofrutta può usare come traino. L’Horeca nel breve periodo continuerà a soffrire, questo rende cruciale il ruolo della GDO e del dettaglio tradizionale, che devono offrire esperienze di consumo gratificanti.
Come sfruttare le opportunità e come rispondere efficacemente alle minacce? A Think Fresh mostreremo qual è il vissuto e il percepito degli italiani riguardo all’ortofrutta nel corso del 2021, per pianificare un rilancio strutturale dei consumi basato su dati concreti, tra cui le ultime ricerche del Monitor Ortofrutta di Agroter: vedremo come dalle discontinuità che si sono generate con la pandemia sia possibile costruire una nuova proposta di valore per l’ortofrutta. L’evento di presentazione della ricerca – raccolta in un esclusivo volume, come da tradizione – si terrà a Rimini il prossimo 6 settembre: sarà un’occasione unica per la filiera di incontrarsi e ricominciare a tessere relazioni di livello. Le norme stringenti ci daranno purtroppo la possibilità di accogliere solo un numero ristretto di aziende: per salvaguardare la salute dei nostri ospiti riserveremo la partecipazione fisica a un massimo di 100 delegati delle aziende e 70 manager della grande distribuzione.

Rimini – 6 settembre a partire dalle 17:00


Live conference & Gala dinner


Tutti conoscono l’importanza del contatto diretto fra gli attori della filiera anche all’epoca del Coronavirus pur nel rispetto del distanziamento sociale. Alla Conference seguirà un Gala dinner per offrire ai partecipanti la possibilità di approfondire i temi dibattuti mantenendo le più stringenti procedure di sicurezza.


Per saperne di più:

 

Chiara Daltri, marketing & commercial manager
tel: 339 4804151- email: chiara@agroter.net

Alessandro Iasevoli, event manager
tel: 338 485 3162 – email: alessandro@agroter.net